-50%

Early Booking

Vacanze ad Alghero: cosa vedere e le spiagge

Situata sulla costa nord-ovest, Alghero è una delle mete turistiche più amate e strategiche  della Sardegna, grazie anche al suo aeroporto che la collega con diverse destinazioni in tutta Europa.

Ad Alghero è presente uno dei più lunghi litorali sabbiosi di tutta la Sardegna; con i suoi 80 km di costa comprendendo inoltre  alcune delle spiagge più belle e famose della Sardegna.

 

Le spiagge

 

– Il Lido di San Giovanni : si tratta di una distesa di sabbia candida in piena città, caratterizzata da bassi fondali, ideali per il gioco dei bambini.

– Maria Pia : situata tra Alghero e Fertilia, è una spiaggia delimitata in alcuni tratti da una pineta che fa posto a delle dune di sabbia coperte di ginepri secolari.

– Il Lazzaretto : si trova dopo la borgata di Fertilia, ed è formata da dieci calette con sabbia chiara, sottile e acque dai colori mozzafiato. Nella cala principale si trovano bar, servizi e parcheggi a pagamento.

– Le Bombarde: caratterizzate da acque trasparenti, fondale sabbioso e limpido, è da sempre meta di famiglie con bambini, giovani e appassionati di surf.

– Cala Dragunara:  situata nella baia di Capo Caccia, è una piccola spiaggia dotata di un molo utilizzato per l’attracco del battello che, durante la stagione estiva, offre la sua attività per la visita alle “Grotte di Nettuno”.

– La spiaggia di Tramariglio:  vicino al centro ricerche Corisa, la spiaggia è poco frequentata d’estate e con un fondale digradante, quindi adatto anche ai più piccoli.

– Porto Ferro:  è una spiaggia con vento frequente e alte onde, meta per appassionati di surf e windsurf, qui sono ammessi i cani. La parte settentrionale, vicino alla torre Bianca, è frequentata da amanti del naturismo.

– Mugoni:  con la sua sabbia dorata che si immerge in acque placide di un mare sempre calmo e cristallino, un’oasi totalmente riparata dall’onnipresente maestrale sardo.

 

Attrazioni

 

Gran parte della costa fa parte dell’area marina protetta di Capo Caccia – Isola Piana, dove sono custoditi centinaia di tesori storici e naturali, tra cui Le Grotte di Nettuno, raggiungibili via terra, tramite l’Escala del Cabirol (640 gradini con una spettacolare vista sulle azzurre acque della Riviera del Corallo), e via mare, con imbarcazioni che partono dal porto turistico.
Il promontorio di Capo Caccia regala meravigliosi e suggestivi tramonti da cartolina, ideali per gli amanti della fotografia.
Il parco di Porto Conte è una meta ideale per lunghe passeggiate tra distese di macchia mediterranea e le ricche zone boscose. Al suo interno i sentieri di Punta Giglio e le torri costiere sono imperdibili per gli appassionati di trekking.
Diversi i siti archeologici da visitare: le domus de Janas di Santu Perdu, la necropoli di Anghelu Ruju e i complessi di Palmavera e Sant’Imbenia.
Il centro storico è la parte più affascinante della città: un labirinto di vicoli che sbucano in piazze ricche  di vita dove sono ben visibili le origini catalane del paese. Potrete godere di magici tramonti vista mare ed emozionanti passeggiate lungo gli antichi bastioni.
Alghero è inoltre famosa per il corallo, che nell’arte manifatturiera locale viene unito all’oro per creare bellissimi e preziosi gioielli in filigrana sarda.

 

Piatti tipici

 

I piatti tipici di Alghero sono legati alle sue tradizioni catalane e alla sua collocazione sul mare : potrete gustare la Paella algherese, gli Spaghetti alla Bottarga, L’agliata, l’aragosta alla Catalana, i Ricci di mare (i bogamarì), la copatza de peix (zuppa di pesce), ma anche i piatti tradizionali della tradizione sarda come il maialetto arrosto, i culurgiones e gli gnocchetti con ragù di cinghiale .
E per accompagnare queste prelibatezze, non perdete l’occasione di gustare i vini prodotti dalle rinomate cantine della zona.